Google Chrome, prime impressioni - Amsis

highlight

Post Top Ad

mercoledì 3 settembre 2008

Google Chrome, prime impressioni




Sulla rete non si parla d'altro. Da ieri è disponibile per il download la versione beta (open source) di questo nuovo browser partorito dai laboratori Google. Perché fare un nuovo browser e perché è proprio Google a rilasciarlo pochi giorni dopo aver rinnovato l'accordo con Firefox che porterà nelle tasche della Mozilla Foundation l'80% del loro fatturato? Alla seconda domanda rispondono i fatti: Firefox scala il mercato dei browser mese dopo mese ed averlo come alleato serve soprattutto a tenere a bada lo strapotere che avrebbe avuto Microsoft con Internet Explorer, serve a prendere tempo e a permettere a questo nuovo prodotto di crescere con calma. In più la collaborazione con Mozilla permette agli sviluppatori Google di poter utilizzare componenti già maturi da integrare con facilità (la stessa cosa accade con Apple's WebKit). Quindi non sono partiti da zero. Ed allora torniamo alla prima domanda: perché un altro browser? Questo cercano di spiegarcelo direttamente quelli di Google sostenendo in poche parole che loro lavorano da anni con il web e che quindi chi più di loro può avere il polso della situazione e sapere cosa serve agli internauti? Il punto di partenza è sicuramente interessante: ci vuole un browser che non sia più solo un browser ma che permetta di interagire con il nuovo web pieno di applicazioni interattive, javascript e quant'altro, ormai lontano dalle limpide paginette solo html di qualche tempo (secolo?) fa! Quindi una sorta di sistema operativo orientato al web all'interno del sistema operativo... bah...

Comunque cosa ci promette di interessante questo browser e come va?
Dai divertenti e stilisticamente perfetti fumetti preparati da Google nonché dagli articoli che si affollano in questi giorni, appendiamo che Chrome avrà una serie di caratteristiche interessanti.

Quelle che mi hanno particolarmente interessato sono un paio:
  • la capacità di gestire ogni scheda come un processo singolo con la sua memoria ed i suoi dati (ossia il supporto al multi-thread)
  • la nuova generazione del motore javascript (che chiamano V8) che promette significativi passi in avanti inserendolo all'interno di una virtual machine con la capacità di poter condividere memoria, compilare il codice rendendolo più veloce e la possibilità di gestire automaticamente la memoria (garbage collecotor). Questo permetterà la creazione di una nuova serie di applicazioni che saranno indubbiamente più performanti e complicate.
L'installazione di Chrome avviene attraverso il download di un pacchetto che accede alla rete per scaricare poi l'applicazione vera e propria. Purtroppo l'installazione non va sotto particolari reti che bloccano l'accesso ad alcuni siti o che richiedono particolari autenticazioni (ad esempio la Windows NT NTML Auto-Authentication). Succede anche per altri pacchetti di Google, come ad esempio GTalk, e questa è sicuramente una limitazione.

Per chi avesse questo problema questo è un link diretto all'installer vero e proprio di Google Chrome, spero possa essere utile (per me lo è stato)! Eccone un altro!

Terminata l'installazione ci troviamo davanti ad una finestra stilisticamente molto curata, semplice ed efficace. C'è una marea di spazio per visualizzare la pagina: manca la barra di scorrimento quando la pagina riesce ad entrare completamente nello schermo; la barra di stato non c'è, al suo posto dei pop-up interattivi che appaiono al momento giusto; la barra di navigazione è un tutt'uno con il form di ricerca; la pagina iniziale ci offre velocemente le miniature delle pagine visitate più frequentemente, delle tabelle appena chiuse e una serie di motori di ricerca che abbiamo più frequentemente utilizzato.
La visualizzazione delle pagine da l'impressione di essere molto veloce e risulta sempre corretta. Oltre all'impressione ci sono poi i test come quelli riportati da Pseudotecnico. Mancano al momento i plugin ma credo che li vedremo a breve... certo questo fa sì che chi è abituato a certe funzionalità dovrà aspettare un po'.

Purtroppo la prova del multi-tasking non è andata molto bene. Aperte tre-quattro schede ho provato un po' di situazioni, tipo un'applet java, una paginetta con un po' di javascript, un filmatino, un giochetto flash... ecco quest'ultimo s'è impallato, andava a scatti, si bloccava per decine di secondi per poi ripartire in maniera strana... fino a che non ha più funzionato. La volta buona per vedere come funziona il multi-tasking, giro su altre schede ma niente, neanche quelle vanno. Provo ad eccedere al task-manager (shift-esc), irragiungibile... insomma ho dovuto killare Chrome... strano, era il loro punto forte... ma in fondo è una beta e sicuramente questi problemi con l'utilizzo massiccio da parte degli utenti di tutto il mondo verranno velocemente risolti.

Un'ultima nota sui nomi delle proprietà e delle schede delle opzioni: fantastici! Qui c'è veramente tanto di Google e mi mette di buon umore aprire le proprietà e vedere la scheda "Under the hood" che in italiano è stata tradotta con "Roba da smanettoni".

Lascio il giudizio definitivo in stand-by. Troppo presto per dire come va, ma di certo l'idea del multi-thread e la nuova piattaforma javascript saranno un successo che costringerà gli avversari ad adeguarsi perchè ora è stata tracciata la via per il prossimo futuro dei browser.


13 commenti:

  1. Io l'ho appena scaricato, installato e impostato come browser predefinito.
    Firefox era troppo lento e pesante per il mio pc.

    Di Chrome mi piace soprattutto l'interfaccia, davvero diversa rispetto agli altri browser.

    RispondiElimina
  2. Ho notato che cliccando con il pulsante destro del mouse su un elemento della pagina e selezionando la voce "Ispeziona elemento" dal menu contestuale si apre un popup con le stesse funzionalità di Firebug.

    RispondiElimina
  3. Ciao Lole.
    Bhe che FireFox ti andasse lento, pazienza può succedere (a meno è una bomba e Dio benedica il momento in cui l'ho sostituito ad IE).
    Però è prematuro dire se FireFox sarà scalzato dal browser di Google.
    Staremo a vedere.

    Firefox 3.0 è ben fatto solo prende un pò troppa ram.
    Le pagine mi si aprono in metà tempo di IE dopo averlo ottimizzato con FireTune.

    le funzioni innovative di Chrome per ora forse sono ancora premature.

    Opera lo hai provato?

    RispondiElimina
  4. Il giorno che sono passato a FireFox lo ricordo con entusiasmo anche io! E non credo che sarà facile fare di meglio... chissà, forse quelli di Google, con Chrome, neanche hanno intenzione di farlo... a breve perlomeno... di certo promette bene e ha dalla sua parte i soldi ed il marchio... e sono due cose che non contano poco!

    RispondiElimina
  5. Mozzilla ha costruito un ottimo Browser senza soldi e senza marchio e adesso ha il marchio e credo pure un pò di soldi.

    In realtà mi aspettavo più che Google comprasse FireFox.
    E' più nel loro stile loll.

    RispondiElimina
  6. Opera non l'ho provato.

    Cmq anch'io ricordo con entusiasmo il giorno in cui sono passata a Firefox (grazie ad Amsis), anche se per lavoro sono costretta ad usare ancora Internet Explorer 6. Ovviamente tra i due, preferisco Firefox.

    Effettivamente Firefox prende un pò troppa ram. Proverò ad ottimizzarlo con FireTune.

    RispondiElimina
  7. qualcosa guadagni. poi tieni presente che io avverto dei disagi perchè sono passato alla 3.0 subito (errore, si poteva aspettare che la rendessero più snella...ma la voglia di capire le nuove funzioni è stata grande)e che il mio pc oramai stà diventando vecchio, ha solo 512 mb di Ram, pochine oggi come oggi!
    Il portatile dei miei sogni con 4gb di Ram costa 1200€ che non ho :p
    Poi manco mi serve quindi in definitiva mi tengo i rallentamenti di FireFox dovuti al succhiaggio di Ram!

    RispondiElimina
  8. scaricatevi opera, mi ringrazierete. Dategli una chance

    RispondiElimina
  9. Opera è ben fatto, ma a differenza di firefox è rimasto nella sua nicchia.
    Può succedere che alcune pagine non siano visibili.
    Firefox è il miglior compromesso tra innocazione e popolarità.
    I siti nuovi vengono pensati con tag buoni sia per IE che per FF....e Opera? ;)
    Ripeto però che Opera è ben fatto.
    doveva solo uscire dalla sua nicchia!

    RispondiElimina
  10. Ciao, vorrei contattarti via mail, ma non ho trovato come farlo. Mi contatteresti tu?

    RispondiElimina
  11. Ciao.
    commento attraverso Google Chrome.
    Bhe la prima impressione è positiva.

    Due cose mi saltano all'occhio nel confronto con FireFox.

    Il basso consumo di Ram (in questo momento con 3 schede aperte mi prende 20 mega tondi) e la velocità di avvio, due (e forse le sole due) pecche grosse in FireFox.

    Per il resto c'è da abituarsi un attimo ma per ora non è assolutamente maturo per combattere con FireFox e con la community che ha intorno.
    E non è certo che possa riuscirci.
    Ma mai dire mai. anche IE sembrava imbattibile!

    Se Mozilla riesce a fare un browser più leggero e più veloce in fase di avvio...chrome dovrà fare molto più che i salti mortali.
    E comunque l'accordo Googl\Mozilla la dice lunga come già fatto notare.

    ciao :)

    RispondiElimina
  12. Credo che sia solo questione di (poco) tempo.
    E' da tener presente che questa è una versione beta ed è la prima rilasciata. Credo che nessun browser fosse così funzionante al primo colpo. Praticamente ogni pagina che ho visitato è stata correttamente renderizzata quando fino a pochi mesi fa se aprivi una pagina con ie e poi provavi con ff non sempre avevi risultati accettabili.
    Inoltre credo che le forze che può mettere in campo Google non sono paragonabili a nient'altro... community compresa... basta che fai un giro sul gruppo di help di Chrome.
    Non ultimo, Chrome ha preso l'1% del mercato in solo un giorno :)

    @Michele anch'io non so come contattarti :)

    RispondiElimina
  13. Bhe siamo sicuri che questa sia una beta?
    secondo me lo è solo sulla carta.
    Google ci lavora da parecchio e l'ha tirata fuori come beta proprio per fare colpo.
    La frase "credo che nessun browser fosse così funzionante al primo colpo" la dice lunga IMHO.

    FireFox aveva bisogno della community per testare realmente il prodotto e trovarne i vari bug, Google per community e per risorse economiche ovviamente no.

    l'1% è dopato perchè adesso è la novità del momento e ovviamente tutti la vogliono provare.

    Comunque queste sono considerazioni mie.
    Concordo con te che è solo questione di poco tempo.

    Sono curioso di vedere FireFox come si difenderà.
    A parità di caratteristiche e di funzionalità la gente resterà con il panda rosso secondo me; anche se la gente non ci mette niente a passare al browser più cool....

    vedremo come va a finire! :)

    RispondiElimina

Post Top Ad